Aziende

Designer

link esterni:

fondationlecorbusier.fr

Le Corbusier

architetto - designer (1887-1965)

Le Corbusier (pseudonimo di Charles-Édouard Jeanneret-Gris) nasce in Svizzera il 6 ottobre 1887 a La Chaux-de-Fonds dal padre Georges-Edouard Jeanneret-Gris e la madre Charlotte Marie Amélie Perret. Il primo decoratore di orologi, la seconda musicista e insegnante di pianoforte. 

Dopo gli studi primari, Charl-Edouard (Le Corbusier) viene iscritto alla Scuola d'Arte di La Chaux-de-Fonds per essere formato come decoratore di orologi e seguire la tradizione familiare. 

Un suo insegnante, Charles L'Eplattenier, comprendento che la professione artigianale di decoratore di orologi non rappresentasse un adeguato percorso per i suoi studenti, indirizza Le Corbusier allo studio e alla pratica dell'architettura.

Nel 1906 debutta con la realizzazione della villa Fallet, che costruisce nella città nativa. Nel 1917 si trasferisce a Parigi.

Nel 1920, all'età di 33 anni, inventa il suo pseudonimo “Le Corbusier”, usato per firmare gli articoli pubblicati su L’Esprit nouveau, rivista fondata con l'amico pittore Amédée Ozenfant.
o pseudonimo, pratica comune tra gli artisti del tempo a Parigi, si ispira al cognome del nonno materno Lecorbésier.

Nel 1923 Le Corbusier pubblica Verso una architettura, in cui espone le sue rivoluzionarie idee sull’architettura moderna, considerate tuttora fondamentali. Il testo tratta in particolare cinque grandi principi, possibili attraverso l’introduzione del cemento armato:
Pilotis - pilastri che sorreggono un edificio e lo isolano dal terreno.
Toit terrasse - tetto a terrazza, con giardino e piscina.
Plan libre - pianta dell’edificio libera.
Façade libre - facciata libera, senza schemi prestabiliti.
Fenêtre en longueur (o finestra a nastro), che taglia la facciata della casa in lunghezza, rendendo l’interno luminosissimo.

Questi elementi sono presenti nella Ville Savoye a Poissy, non lontano da Parigi, costruita tra il 1928 e il 1931, etra gli edifici più noti del Movimento Moderno.

Nel 1925 presenta all’Exposition Internationale des Arts Décoratifs di Parigi il Padiglione dell’Esprit Nouveau, un progetto basato sulla sinergia fra il design architettonico e la pittura che venne in seguito considerato uno dei capolavori dell’architettura moderna.

Intorno al 1928, lavora insieme a Pierre Jeanneret Charlotte Perriand creando una serie di articoli d'arredo realizzati in metallo che divengono immediatamente riconosciuti come classici, fra cui la famosa poltrona estendibile chiamata Chaise Longue, realizzata nel 1929.

Nel 1929 realizza la Ville Savoye a Passy. Nel 1930 il primo piano di studio per l'urbanizzazione della città di Algeri ed il progetto per il padiglione svizzero dell'universitarià di Parigi.

Tra il 1932 ed il 1933 progetta e realizza a Parigi l'albergo-rifugio per l'esercito della salvezza mettendo in pratica un primo tentativo di impianto di aria condizionata.

Nel 1938 pubblica il progetto per la Ville Radieuse, il piano urbanistico per Nemours, il progetto per il grattacielo Cartesiano e il piano per Buenos-Aires.

Nel 1951 progettala cappella di Ronchamp, e inizia dei lavori a Chandigarh, in India. Nel 1965 iniziala progettazione per il nuovo Ospedale di Venezia.

Lavori di notevole importanza realizzati da Le Corbusier:
LC4, chaise lounge, 1928
LC6, tavolo, 1928
LC2, poltrona, 1928


Dipinti:
Sifone (quadro ad olio, 61 x 50 cm), 1921
Bicchieri e bottiglie con vino (quadro ad olio, 130 x 90 cm), 1928
La caduta di barcellona (disegno libero, 71 x 103 cm), 1960

Vers une Architecture (testo di architettura), 1912